ATLANTE DEL GESTO_GENOVA

 

Atlante del Gesto_Genova

 

ATLANTE DEL GESTO_Genova

Un progetto di Virgilio Sieni per la città di Genova
aperto a persone di tutte le età, senza conoscenze specifiche di danza

 

Partendo dal senso dalla raccolta di immagini Bilderatlas Mnemosyne di Aby Warburg vieni qui proposto un Atlante del gesto dove il gesto diviene veicolo della tradizione culturale (posturale) e della memoria sociale (racconto di gesti e tracce del quotidiano). Il gesto inteso non come un frammento, un movimento circoscritto, bensì come un racconto: il tratto del gesto racchiude il percorso fisico che ci guida verso la scoperta del corpo e del tempo quali fondamenti necessari dell’ ascolto e dello sguardo.

 

Si può riavvicinare e ricomporre oggi una comunità che nel corso del tempo ha perso il senso della relazione? Si può immaginare un rimedio per rapporti interpersonali sempre più impoveriti, per piazze sempre meno affollate da persone disabituate all’incontro, per palazzi storici visitati da turisti distratti, per città assuefatte alla velocità a discapito del godimento dell’esplorazione e della scoperta?
L’Atlante del gesto_Genova tenta di offrire una risposta a questa progressiva perdita di relazione, riconsegnando ai cittadini la frequentazione delle persone e dei luoghi, attraverso un progetto che parte dalla vicinanza tattile all’altro, dal vedere e ascoltare, dalla ricerca sul gesto, per riavvicinarsi ai propri simili e al proprio territorio e creare un nuovo senso di comunità. Ciò avviene coinvolgendo cittadini di tutte le età, con o senza esperienza di danza, che sono invitati a partecipare a un percorso di formazione, finalizzato alla creazione di azioni coreografiche, che verranno poi presentate al pubblico in luoghi simbolici della città quali Palazzo Reale, attraverso una riflessione sul paesaggio, l’ascolto del tessuto urbano, una frequentazione rinnovata dei luoghi della città.

 

Atlante del gesto_Genova è un progetto ideato dal coreografo Virgilio Sieni per la città di Genova e si sviluppa nell’ambito del progetto europeo DANCE, che attraverso le nuove tecnologie riesce a tradurre il movimento in suono, a far “vedere” la danza a occhi chiusi. Il progetto è frutto della collaborazione tra Casa Paganini-InfoMusGoethe-Institut GenuaPalazzo Reale GenovaTeatro dell’Archivolto e Accademia sull’arte del gesto di Virgilio Sieni.

 

Il 24, 25 e 26 marzo 2017 sono state presentate al pubblico le prime azioni coreografiche provate nei mesi precedenti dai cittadini di Genova con Virgilio Sieni.

 

BALLO 1866 / ATLANTE DEL GESTO_GENOVA

 

VENERDI 24 MARZO
21.00 “DI FRONTE AGLI OCCHI DEGLI ALTRI”  con Virgilio Sieni e Giuseppe Comuniello / Casa Paganini

 

SABATO 25 MARZO
16.00  “ESODI” / Museo di Palazzo Reale
17.30  “ESODI” / Museo di Palazzo Reale

 

DOMENICA 26 MARZO
11.00  “PIETA’ / MADRI E FIGLI, PADRI E FIGLI” / Palazzo dell’Università – Aula Magna Balbi 5
12.00 “SOSPENSIONE” / Oratorio di San Filippo Neri
16.00 “PIETA’ / MADRI E FIGLI, PADRI E FIGLI” / Palazzo dell’Università – Aula Magna Balbi 5
17.00 “SOSPENSIONE” / Oratorio di San Filippo Neri

 

Per seguire il progetto è stata creata una pagina Facebook dedicata a Atlante del gesto_Genova che documenta con video, fotografie e brevi interviste le giornate di prova e di creazione coreografica che porteranno alla presentazione al pubblico delle azioni con i cittadini di Genova.

VISITA LA PAGINA

 

 

PARTNER DEL PROGETTO
Casa Paganini-InfoMus Research Centre, DIBRIS – Università degli Studi di Genova;
Accademia sull’arte del gesto; Compagnia Virgilio Sieni; CANGO Centro di produzione per la danza; Goethe-Institut Genua; Palazzo Reale Genova; Teatro dell’Archivolto; Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura; Comune di Genova; Regione Liguria.