Centro nazionale di produzione | Virgilio Sieni

Compagnia-open

Il Centro Nazionale di Produzione sui linguaggi del corpo e della danza diretto da Virgilio Sieni con sede a Cango a Firenze si apre a un orizzonte internazionale di ricerca ponendo il corpo, la danza e i linguaggi contemporanei dell’arte in dialogo con le discipline umanistiche e con il territorio nei suoi aspetti architettonici e urbanistici. Proiettato verso la costruzione di una polis culturale, il Centro si articola come un corpo organico agendo tra produzione, ospitalità, residenza e trasmissione attraverso le attività della Compagnia Virgilio Sieni, dellAccademia sullarte del gesto e della programmazione di Cango.


Compagnia Virgilio Sieni

Fondata nel 1992, la Compagnia Virgilio Sieni costruisce, attraverso un percorso scandito da cicli tematici, un linguaggio coreografico segnato da una capillare indagine articolare. Un linguaggio in continua evoluzione sia sul piano compositivo che su quello del rapporto col pubblico, dove si alternano spettacoli da palcoscenico e formati inediti per spettatori itineranti in luoghi non convenzionali, dai boschi ai musei. Lesplorazione della tragedia greca, le peregrinazioni nei paesaggi della fiaba, lo scandaglio di suggestioni filosofiche lucreziane con la complicità drammaturgica di Giorgio Agamben sono solo alcune delle tappe di un itinerario che attraversa orizzonti antropologici e mitologici, in un confronto costante con la realtà del presente, alla ricerca di un perduto umanesimo.


Accademia sull’arte del gesto

Fondata nel 2007, l’Accademia sull’arte del gesto sviluppa un programma inedito di formazione verso la creazione fondato su un continuum di progetti che accomunano danzatori e persone di tutte le età, dallinfanzia alla terza età fino ai non vedenti. Nella sede fiorentina di Cango e nei territori – italiani ed europei – in cui opera di volta in volta, lAccademia sviluppa itinerari di avvicinamento e approfondimento dei linguaggi del corpo e della danza, ponendo i partecipanti in relazione con la natura e larte del proprio territorio attraverso la costruzione di azioni coreografiche e momenti di apprendistato alla visione accompagnati da artisti e studiosi di ambiti disciplinari diversi.


Cango

Fondato nel 2003, Cango è un luogo di ricerca, trasmissione, residenza e visione articolato in tre spazi di diverso formato predisposti per la danza. I coreografi ospiti, oltre a sviluppare le proprie creazioni, vengono invitati a elaborare percorsi di creazione in collaborazione con lAccademia sullarte del gesto. Lontano dalla rigidità dei formati preordinati e pronto a ridefinirsi in relazione agli stimoli del presente, Cango propone un articolato programma annuale scandito da progetti sempre in relazione a una geografia di luoghi della città e in dialogo con le altre arti. Dal 2015 è sede del Centro di produzione sui linguaggi del corpo e della danza diretto da Virgilio Sieni.

 

______

 

The Center directed by Virgilio Sieni, headquartered at Cango in Florence, develops experiences based on languages of the body and of dance in relation to the landscape and to cognitive sciences, encouraging research and productive contexts based on hospitality, training, residencies, the geography of territories, emotional maps of places, dialogue between the arts and the creation of “communities of the gesture.” The Center develops organically around the activities of the Compagnia Virgilio Sieni, the Academy of the art of the gesture, the School of the gesture and the landscape, and Cango’s programs.

 

Compagnia Virgilio Sieni

Founded in 1992, the Compagnia Virgilio Sieni constructs, through a progression of thematic cycles, a choreographic language characterized by comprehensive exploration of the body and its movements. It is a language in continuous evolution, both in terms of composition and relations with audiences and the public, alternating stage performances and other, new formats for itinerant spectators in unconventional places, from woods to museums. The exploration of Greek tragedy, peregrinations in the landscapes of fairy tales and the probing of Lucretian philosophical notions with the dramaturgical participation of Giorgio Agamben are just a few of the stops along an itinerary that traverses anthropological and mythological realms, in continuous discourse with the present, in pursuit of a lost humanism.

 

Academy of the art of the gesture

The Academy of the art of the gesture, founded in 2007, develops an innovative training program geared towards creation based on a continuum of projects, bringing together dancers and people of all ages and conditions, from children to the elderly to the visually-impaired. At its Florentine headquarters (Cango) and in the various territories in Italy and Europe in which it works on itinerant projects, the Academy develops itineraries focusing on experiencing and exploring languages of the body, in which participants interact with nature and with the art of their territories through the construction of choreographic actions and moments of training to the vision accompanied by artists and academics from different disciplines.

 

Cango

Cango Cantieri Goldonetta is a space for research, transmission/teaching, residencies and vision, founded in 2003 and divided into three spaces with different formats designed for dance. Guest choreographers not only develop their own creations, but are invited to develop creation processes in collaboration with the Academy of the art of the gesture. Far removed from the rigidity of pre-set formats and open to redefining itself in relation to contemporary stimuli, Cango proposes an annual program of projects that relate to a geography of places in the city, and that dialogue with other arts. Since 2015, it has been the headquarter of the Centro nazionale di produzione directed by Virgilio Sieni.